L’Ethereum sta superando BTC su scala tecnica?

Oggi non è una buona giornata per bitcoin. Non solo il prezzo della moneta è sceso di diversi metri, ma sembra che l’Etereum – la seconda più grande moneta criptovariabile del mondo e il principale concorrente di BTC – stia cominciando a superare l’asset in diversi modi.

La catena di blocco dell’Etereum: Una nuova casa per BTC?

Ad essere onesti, il prezzo dell’Ethereum non è affatto paragonabile a quello del bitcoin. Inoltre, anche il tappo del mercato non è così forte, ma il Bitcoin Billionaire sta ora giocando la seconda banana all’Ethereum in un modo importante: la quantità di involucro di bitcoin che si sta verificando sulla catena di blocco dell’Ethereum.

Fino a questo momento, il bitcoin potrebbe potenzialmente essere „avvolto“ sulla catena di blocco dell’ETH attraverso diversi gettoni o asset basati su ETH, tra cui il WBTC che è esploso in popolarità a partire dalla prima metà dell’anno. Come si è scoperto, solo il mese scorso c’era più BTC avvolto sulla catena di blocco dei ETH di quante siano state le nuove monete estratte dai minatori criptoelettrici.

Avvolgere bitcoin sul ETH presenta molti presunti benefici. Per esempio, è opinione diffusa che così facendo si potrebbe rendere il bitcoin compatibile con i contratti intelligenti. Inoltre, si presume che potrebbe liberare nuove capacità – come il prestito – per i commercianti, rendendo la moneta utilizzabile anche su piattaforme di trading decentralizzate.

Gli analisti di Glassnode hanno scritto in un recente rapporto:

Questo presenta un interessante dilemma per il bitcoin. Mentre ha chiaramente una maggiore utilità dopo essere stato convertito nella catena di blocco dell’Ethereum, il suo valore di fondo apparente deriva dai 68 terawattora di potere che ogni anno vanno ad assicurare la catena di blocco del bitcoin. Quanto bitcoin deve migrare sull’Etereum prima che la necessità della catena di blocco bitcoin stessa cominci a venire in discussione? E, se questo dovesse accadere, cosa sosterrebbe il valore del bitcoin se non le enormi quantità di energia che vanno a mantenere la sua esistenza?

Eppure, mentre le cose stanno andando straordinariamente bene per l’Ethereum al momento in cui scriviamo – finora il prezzo della moneta è esploso di circa il 300 per cento dall’inizio dell’anno – è ingiusto escludere completamente BTC o contarla in qualche modo. Anche se il prezzo dell’asset può essere fluttuante al momento della stampa, molti analisti ritengono ancora che l’asset si riprenderà probabilmente nelle prossime settimane o nei prossimi mesi.

Non possiamo ancora contare su Bitcoin

Jon Pearlstone della fama di Crypto Patterns, per esempio, ha recentemente commentato:

Da quando il bitcoin ha superato il livello di prezzo chiave di 9.500 dollari alla fine di luglio, il bitcoin ha oscillato tra i 10.500 e i 12.500 dollari. Mentre ci sono alcuni segni ribassisti, i tori hanno il vantaggio di avere un andamento rialzista sul grafico settimanale. L’obiettivo è nell’intervallo di $15.000, che sarebbe un retest del massimo del 2019 di $14.000. Se il bitcoin può uscire al di sopra di quel livello di resistenza con un volume forte, ci sono modelli a più lungo termine con prezzi molto più alti, a partire da un test dei massimi di tutti i tempi intorno ai $20.000.